IMPRESA FORMATIVA SIMULATA

  AFM Snc (Antica formaggeria Marveggio)

ANNO 2020-2021

INIZANO DUE ..."NUONE"... IMPRESE SIMULATE - CLASSE 3A AFM

-----------------------------

Che impresa ragazzi!!

“Che impresa, ragazzi!” è il percorso per lo sviluppo di competenze trasversali e di orientamento (ex alternanza scuola lavoro) della Fondazione per l’Educazione Finanziaria e al Risparmio rivolto agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado.

Particolarmente adatto per le classi terze, sia dei licei sia degli istituti tecnici, il percorso propone agli studenti lo sviluppo di un progetto imprenditoriale, fornendo loro gli strumenti per la trasformazione di un’idea in un business plan. Viene svolto a livello locale in collaborazione con le banche partecipanti alla FEduF, secondo le disponibilità territoriali indicate dalle stesse.

La durata complessiva del percorso è di 37 ore, con la seguente articolazione: 1 ora per la fruizione della videolezione, 8 ore per 4 moduli in e-learning, 8 ore per due lezioni in plenaria, 20 ore per l’ideazione del progetto e lo sviluppo del business plan.

Il programma prevede la partecipazione dell’intera classe. La partecipazione è obbligatoria per tutte le fasi del percorso.

Per iscriverti alla piattaforma vai qui!

LE CARATTERISTICHE

Obiettivi didattici del percorso

  • Potenziare il capitale umano dei ragazzi e sviluppare la loro capacità auto imprenditoriale;
  • far acquisire competenze di gestione del denaro e relazione con il contesto bancario e finanziario;
  • favorire un primo approccio con il mondo del lavoro;
  • far apprendere una metodologia di lavoro attraverso la realizzazione di un progetto di impresa (business plan).

Oltre alle competenze tecniche correlate all’ambito economico, finanziario e imprenditoriale il percorso sviluppa anche numerose competenze trasversali (soft skills).

Le competenze

Il percorso “Che impresa, ragazzi!” permette l’acquisizione delle seguenti competenze:

  • tecnico-professionali
    1. acquisizione di strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà economico-imprenditoriale, affinché lo studente rifletta, con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico, sul proprio inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, in coerenza con le capacità e le scelte personali;
    2. comprensione del contesto della socializzazione finanziaria, collegandola ai cicli della vita e prefigurando idonei comportamenti finanziari ed economici;
    3. conoscenza della natura dell’economia come scienza in grado di incidere profondamente sullo sviluppo e sulla qualità della vita a livello globale;
    4. comprensione dei principali concetti relativi all’economia, all’organizzazione, allo svolgimento dei processi produttivi e dei servizi;
    5. riconoscimento delle caratteristiche essenziali del sistema socio economico per orientarsi nel tessuto produttivo del proprio territorio;
    6. comprensione dei principali concetti relativi all’ingresso nel mondo del lavoro;
    7. conoscenza dei meccanismi operativi fondamentali delle banche e degli intermediari finanziari nel loro interagire con la finanza personale ed aziendale;
    8. riconoscimento della natura specifica del problema economico con particolare riguardo ai concetti di ricchezza, reddito, produzione, consumo, risparmio, investimento;
    9. identificazione delle attività della produzione e dello scambio di beni e di servizi e al tempo anche con riferimento alle dimensioni etiche con particolare attenzione alla tutela del bene comune e al territorio di riferimento;
    10. valutazione della necessità di scelte sostenibili con gli equilibri ambientali e la tutela delle risorse, coerenti con l’obiettivo di ridurre gli squilibri nello sviluppo;
    11. comprensione del ruolo e il funzionamento del sistema economico e le relazioni tra i diversi operatori in particolare del mondo bancario, finanziario e imprenditoriale;
    12. apprendimento del concetto di impresa, la funzione economica, le vicende che accompagnano la vita delle imprese con particolare riguardo agli elementi di gestione economica.
  • organizzative
    1. analisi e sintesi delle informazioni e dei dati acquisiti nella fase di elaborazione preliminare e nella stesura del business plan;
    2. argomentazione di un’idea, ascolto attivo e valutazione critica delle argomentazioni altrui;
    3. capacità di tradurre in azione idee e pensieri attraverso i vari elementi del business plan;
    4. spirito d’iniziativa e proattività nel proporre soluzione efficaci e riflessioni innovative per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale;
    5. pianificazione, organizzazione delle fasi di lavoro e gestione del tempo per la compilazione del format online e l’invio dello stesso entro la tempistica stabilita;
    6. team working e leadership rispetto agli altri compagni che lavorano allo stesso progetto d’impresa o ad altri in concorrenza.
  • trasversali
    1. problem solving;
    2. capacità decisionali;
    3. comunicazione;
    4. organizzazione del proprio lavoro;
    5. gestione del tempo;
    6. attitudini al lavoro di gruppo;
    7. spirito di iniziativa;
    8. visione di insieme.

IL BUSINELL PLAN (clicca qui per saperne di piu')